• Home
  • Azienda
  • ModeSt
  • Info commerciali
  • Download
  • News

Liberi di fare gli Ingegneri


Liberi di controllare il modello FEM


Il modello è completamente tridimensionale senza la suddivisone in “piani” o “telai”, senza la creazione nascosta di nodi ed elementi aggiuntivi, ma con la gestione di nodi, aste, elementi shell, mesh, vincoli interni ed esterni completamente trasparente e modificabile.

Liberi di usare solutori affidabili e testati


I solutori non possono essere improvvisati. ModeSt si collega solo con solutori come ad esempio XFINEST e SAP2000 che con anni di esperienza, migliaia di installazioni e di controlli accurati possono garantire la correttezza dei risultati e la mancanza di instabilità numeriche.

Liberi di modellare la realtà


La modellazione è sempre un compromesso fra la precisione numerica e la corretta creazione dei disegni esecutivi. La possibilità di controllare e modificare fili fissi, scostamenti dai fili fissi e disassamenti, gli offset rigidi e le zone rigide configurabili ed interrogabili consentono di operare con la consapevolezza della qualità del risultato e nello stesso tempo di ottenere disegni sempre accurati, completi di quote, dettagli costruttivi, computi e distinte delle barre. Le personalizzazioni derivanti da anni di richieste dei clienti danno la certezza di ottenere disegni sicuramente pronti per il cantiere.

Liberi di fare qualsiasi struttura


ModeSt consente di modellare anche serbatoi, cupole, strutture reticolari, pile da ponte, ecc. Le strutture sono infatti generiche, con nodi con qualsiasi vincolo esterno, aste con svincolamenti d’estremità e offset, aste su suolo elastico, elementi bidimensionali membranali, flessionali e su suolo elastico, con materiali di qualunque tipo. Le fondazioni, anche a quote diverse, possono essere costituite da graticci di travi, platee di fondazione, plinti diretti o su pali di tipo rettangolare, a gradoni, a tronco di piramide, a bicchiere. In ogni caso è possibile gestire il programma come un modellatore FEM puro, per analisi di problemi di qualunque tipo, sfruttando la possibilità di intervenire direttamente sui dati e le opzioni del solutore.

Liberi dalle preoccupazioni per il futuro


ModeSt è sempre aggiornato per rispondere ai cambiamenti di normativa o alla necessità di nuovi metodi di calcolo. Negli anni sono stati implementati il D.M. 92, il D.M. 96, l’ordinanza 3274 e 3431, il D.M. 08, le analisi dinamiche, non lineari, di buckling, di pushover. Anche le diverse richieste dei professionisti sono state sempre risolte con aggiornamenti continui, miglioramenti e messe a punto che oggi ne fanno un software adatto a tutte le esigenze.

Liberi di operare in breve tempo


I numerosi tutorial ed esempi su argomenti specifici e l’assistente che per ogni comando in esecuzione spiega in dettaglio ed in tempo reale il significato dei parametri da inserire consentono di essere operativi in brevissimo tempo. La possibilità di annullare e ripetere un numero infinito di operazioni (funzioni di UNDO e REDO) anche nel caso di operazioni invalidanti i risultati del calcolo permette di operare senza il timore di fare errori, con la certezza di poter sempre ripristinare la struttura modificata erroneamente. La guida in linea sensibile al contesto e completamente ipertestuale con rimandi a note tecniche ed esempi permette l’approfondimento di qualunque comando o procedura.

Liberi di collegarsi con altri programmi


La possibilità di creare macro in VBScript consente di creare procedure esterne per esportazioni o importazioni di dati, per lo sviluppo di interfacce personalizzate, per la realizzazione di collegamenti a database, ecc. L’importazione di architettonici come lucidi di modellazione anche tridimensionali da DXF e DWG, l’importazione diretta da CAD di nodi ed aste o di sezioni, le interfacce con Revit e con Auto_C.A. consentono il colloquio con i programmi di disegno e progettazione di ultima generazione. Inoltre la possibilità di esportare il modello nel formato IFC (formato di scambio dati preferenziale per il mondo della progettazione BIM) consente di comunicare il proprio progetto e tutti i dati in esso contenuti con colleghi e partner che usano altri software. La relazione di calcolo si collega automaticamente con Word e con OpenOffice.

Clicca sulle immagini per ingrandirle



Tecnisoft s.a.s. - Via F. Ferrucci, 203/C - 59100 Prato - Tel. 0574/583421 - Fax 0574/592705 - P.Iva 01555190972 | Per informazioni: info@tecnisoft.it |

Questo sito utilizza solo cookie tecnici strettamente necessari per garantire il corretto funzionamento delle procedure e
migliorare l'esperienza di uso del sito stesso e, di conseguenza, non tenuto a chiederne il consenso.
Per ulteriori informazioni consultare la Informativa sull'uso dei cookie.